«La Regione è al fianco dei lavoratori dell’azienda Cogne Macchine Tessili Spa e sarà presente al tavolo di salvaguardia metropolitano al quale siederanno, oltre alla proprietà aziendale, anche i sindacati e il Comune di Imola». A dirlo è il consigliere Roberto Poli che, insieme alla collega Francesca Marchetti, ha voluto far luce, durante la seduta del consiglio regionale, sul futuro del marchio imolese chiedendo sostegno anche all’assessorato regionale alle attività produttive.

«Abbiamo prontamente risposto all’appello lanciato dai sindacati, in vista della cessione al gruppo francese NSC dell’azienda. – spiegano i consiglieri – Come ha confermato l’assessore Palma Costi, nel territorio imolese non solo va salvaguardato il lavoro dei 27 dipendenti ma va garantita anche una prospettiva occupazionale per il futuro dell’azienda imolese leader del mercato meccanotessile mondiale da oltre 60 anni».

Il consigliere Poli ha poi aggiunto: «è necessario capire le intenzioni della proprietà attuale e futura riguardo al piano industriale. Si tratta di una situazione delicata, così come in tutti i casi legati ai passaggi di proprietà, per questo dalla Regione garantiremo impegno istituzionale e politiche attive per non assistere alla perdita di un patrimonio tecnologico che da generazioni dà valore all’indotto economico dei nostri territori. Seguiremo da vicino tutte le fasi e faremo la nostra parte a strenua difesa e salvaguardia di questa realtà imolese».

  • ALLEGATO

Interrogazione a risposta immediata_COGNETEX