Interventi in oltre 50 Comuni

Ripristino di strade, ricostruzione e messa in sicurezza di ponti e passerelle, consolidamento di versanti interessati da frane, lavori di risistemazione dell’assetto idrogeologico del territorio. Sono 70 gli interventi urgenti per riparare i danni alla viabilità e alla circolazione stradale causati dagli episodi di maltempo che hanno colpito le aree collinari e montane del territorio regionale nel triennio 2017-2019.

I progetti, per un importo complessivo di 5 milioni di euro, riguardano oltre 50 comunidelle otto province appenniniche dell’Emilia-Romagna e saranno realizzati grazie ad uno stanziamento aggiuntivo messo a disposizione dell’Agenzia regionale di Protezione civile nell’ambito della manovra di assestamento del bilancio regionale triennale 2019-2021.

 

Le opere programmate in dettaglio

> Sono 9 gli interventi a Bologna per 640 mila euro complessivi.

Ad Alto Reno Terme con 70.000 euro si finanzia il ripristino del transito in sicurezza del tratto tra le località Casa Moschini e Casa Trogoni, a Castel di Casio 120.000 euro per l’intervento sulla comunale “Bocca nord”.

Gaggio Montano sono impegnati 90.000 euro più ulteriori 10.000 per il ripristino necessario sulla comunale Abetaia-Pietracolora in località Roncovecchio e per la manutenzione e riposizionamento delle pompe dei pozzi in località Silla-Madreva.

Per Loiano sono impegnati 115.000 euro per il ripristino della strada comunale via Gragnano in località “Il Poggio” e a Borgo Tossignano 60.000 per il ripristino della sede stradale della via Campiuno a seguito dei movimenti franosi del maggio 2019, mentre a Monterenzio si prevedono 70.000 euro per la messa in sicurezza del versante e il ripristino della sede stradale di un tratto di via Lamma.

Infine, a Marzabotto 50.000 euro sono impegnati per gli interventi complementari di messa in sicurezza della via Gardelletta e a Monzuno 55.000 euro sempre per la messa in sicurezza della galleria stradale tra le località Vado e Gardelletta.

 

> Sono 11 gli interventi previsti nel piacentino per complessivi 690 mila euro.

Piozzano per il secondo stralcio relativo alla realizzazione di un collegamento alternativo al posto del tratto ceduto, lungo la strada comunale di Poviago vanno 90.000 euro, a Farini 65.000 per i lavori di sistemazione della strada Canevari, a Travo 90.000 per l’intervento di sistemazione della strada Fradegola e Pillori.

Cortebrugnatella per l’intervento di completamento del ripristino del cimitero di Ozzola e sulle strade comunali di Lago-Carana e Ozzola-Metteglia vanno 70.000 euro.

Nel Comune di Vernasca l’intervento di sistemazione strade Settesorelle e di Vezzolacca impegna 88.000 euro, mentre a Coli 40.000 euro servono per l’intervento di ripristino del Cimitero di Scabiazza. Lugagnano riceve 90.000 euro per l’intervento di ripristino del Cimitero di Vicanino e per la viabilità comunale, mentre Ferriere con 12.000 euro interviene per il ripristino della viabilità comunale parzialmente interrotta da vegetazione incombente a seguito del gelicidio di febbraio 2019.

Infine, a Bobbio l’intervento di ripristino della strada di Vallette di Ceci vale un impegno pari a 40.000 euro, a Morfasso 60.000 euro e altri 45.000 euro servono per intervenire rispettivamente sulla strada del Monte e per la stabilità della strada comunale di Colombello.

 

> Nel parmense vengono finanziati 13 progetti con 590 mila euro complessivi.

Terenzo 215.000 euro serviranno per il ripristino della passerella pedonale Salti del Diavolo, a Bedonia 20.000 e altri 32.000 euro per la strada comunale in località Ponteceno e per il ripristino funzionale strada comunale di Piane di Carniglia, mentre a Calestano 24.000 euro più ulteriori 9.000 ed altri 53.000 sono serviti per la rete stradale di Vallerano, per la messa in sicurezza di via Battilocchi e per della comunale Canesano in località Lago di Alpicella.

Fornovo Taro per l’intervento sulla strada limitrofa al Rio Riccò si sono impegnati 6.000 euro, mentre a Tizzano Val Parma 14.000 euro servono per l’intervento di riduzione di movimento franoso gravante sulla pista di emergenza della Val Bardea.

Varano de’ Melegari il primo intervento di riduzione del rischio idraulico sul ponte di “Case Contini” e sulla strada di fondovalle in località Rizzone vale un impegno di 45.000 euro, a Berceto 88.000 euro sono serviti per un primo intervento di messa in sicurezza del ponte su Rio Rivi Freddi in località Valbona.

Ad Albareto per l’intervento sul ponte del torrente Gotra sulla strada comunale che collega il centro del capoluogo con la frazione di S.Quirico e la SP 523 del Colle delle Cento Croci sono impegnati 60.000 euro, a Valmozzola 12.000 per la messa in sicurezza della strada comunale Castoglio in località Galella e a Bardi 12.000 euro per l’intervento di messa in sicurezza della viabilità pubblica in località Campasso a causa dall’erosione del Rio delle Sermase.

 

> Sono 5 gli interventi previsti nel territorio di Reggio Emilia per 670 mila euro.

Carpineti 75.000 euro serviranno per l’intervento di ripristino di sicurezza della viabilità di Via Casella, a Castelnovo ne’ Monti 240.000 euro per gli interventi di ripristino in condizioni di sicurezza di Via le Grotte, a Villa-Minozzo 100.000 euro per la messa in sicurezza della parete rocciosa sulla comunale Secchio-Deusi chiusa al traffico a causa di una frana, a Baiso per l’intervento di consolidamento  della comunale colpita da movimento franoso a Serra di Sotto, 50.000 euro e ulteriori 60.000 sulla comunale in località Costa Alta.

Infine, nel Comune di Ventasso, con 145 mila euro viene finanziato l’intervento di messa in sicurezza della strada comunale Fornolo-Storlo.

 

> Sono 5 gli interventi a Modena per 620 mila euro complessivi.

Prignano sulla Secchia per il consolidamento della provinciale 19 sono serviti 90.000 euro, a Lama Mocogno 45.000 per il ripristino della strada comunale via Illuminaria in frazione di Borra, a Sestola 40 mila per il ripristino della strada comunale Fondovalle Scoltenna, a Palagano 45.000 per la messa in sicurezza del ponte sul torrente Dragone in località Mulino di Toggiano. A Zocca/Montese l’impegno è stato di 400.000 euro per ricostruire il ponte sul fosso Rosola a seguito del crollo avvenuto nella notte tra il 22 e il 23 marzo 2013.

 

> Con 1 milione e 10 mila euro finanziati 9 interventi a Forlì-Cesena.

Civitella di Romagna vanno 190 mila euro per interventi urgenti di ripristino della provinciale e altri 90.000 per la messa in sicurezza dell’abitato di Cusercoli, zona via Costa, interessata da allagamenti.

Predappio 60.000 per interventi urgenti per la percorribilità della strada comunale di Marsignano, a Mercato Saraceno 90.000 per il ripristino della strada comunale Bora-Castello e ulteriori 90.000 per l’intervento urgente di ripristino del guado sul fiume Savio in località Piaia.

Castrocaro Terme e Terra del Sole vanno 70.000 euro per il ripristino della strada vicinale ad uso pubblico “della Masera”, a Roncofreddo 90.000 per il ripristino della comunale via Compagnia – località Ciola Araldi – con interventi sulla parete rocciosa di monte.

Premilcuore, Portico e San Benedetto vanno 200.000 euro per l’intervento urgente sulla provinciale 25 per l’accesso ai soli mezzi degli addetti.

Santa Sofia la messa in sicurezza del muro di cinta in pietrame che divide il parco Giorgi dalla strada comunale via Doberdò impegna 130.000 euro.

 

>  Nel ravennate vengono finanziati 8 interventi per complessivi 375.000 euro.

In particolare, a Casola Valsenio vanno 60.000 euro per l’intervento di ripristino del transito stradale di via Cortine (Rio Cestina), 55.000 per la ricostruzione della banchina in via della Cestina, località Cà di Zabatto, 40.000 per il ripristino del transito in condizioni di sicurezza in via Sintria, località Campoloro, e ulteriori 30.000 per la messa in sicurezza della strada comunale via Soglia in corrispondenza della “Curva Benelli”.

Riolo Terme per il ripristino dell’assetto idrogeologico della via Rio Vecchio sono destinati 75.000 euro e ulteriori 20.000 per analogo intervento su via Bertozzi.

Infine, a Brisighella l’impegno è di 50.000 euro e di ulteriori 45.000 per opere di sostegno e regimazione acque in zona via Montecchio e per lavori di sistemazione della scarpata a monte di Via Valpiana.

 

> Nel riminese con 405 mila euro vengono finanziati 8 interventi.

Casteldelci 80.000 euro servono per il consolidamento della scarpata di valle della comunale per Palazzaccio e altri 60.000 per la sistemazione della scarpata di monte della strada comunale in località Senatello.

Pennabilli sono destinati 30.000 euro per la messa in sicurezza della strada comunale Le Ville a Maciano, per l’insorgere di cavità ipogea, a Coriano 50.000 pe rla messa in sicurezza di Via Bastioni in località Mulazzano.

Novafeltria, per il consolidamento della parete rocciosa in località Viggiolo a difesa della strada comunale Cà Gianessi-Viggiolo sono destinati 50.000 euro e altri 40.000 vanno ai lavori di consolidamento del muro a difesa della comunale via Molari, mentre a Gemmano 25.000 euro servono per l’intervento di consolidamento del movimento franoso sulla strada comunale Cà Bernardo in località Onferno.

Maiolo 70.000 euro sono destinati all’intervento di consolidamento del movimento franoso sulla strada comunale Pian San Paolo Cavallara.