Progetti di riqualificazione urbana e delle strade comunali, ma anche interventi per completare centri polivalenti e piste ciclabili, spazi per il volontariato e lo sport, per potenziare il turismo fluviale o sostenere i prodotti locali.

E’ l’impegno della Regione per realizzare 31 programmi territoriali, finanziati con 2,8 milioni di euro di risorse proprie, selezionati tra quelli presentati dai piccoli Comuni o che si sono fusi attuando le previsioni del programma regionale di riordino istituzionale.

La Giunta ha approvato la delibera che sostiene le opere pubbliche indicate dalle amministrazioni locali: 5 a Bologna per 500 mila euro; 2 a Ferrara per 180 mila euro; 4 rispettivamente a Modena per 339.600 euro, Reggio Emilia per 384 mila euro e Parma per 335 mila euro; 3 a Piacenza per 282.372 euro, Forlì-Cesena per 300 mila euro, Ravenna per 206.576 e Rimini per 196 mila euro.

I progetti selezionati ora accedono alla fase di negoziazione che precede l’accordo per l’attuazione dell’intervento.

Tutti gli interventi nei territori

In particolare, nel bolognese, 5 Comuni riceveranno ognuno 100 mila euro di contributo per completare o avviare i progetti: per terminare il centro polivalente culturale di Castiglione dei Pepoli; per nuovi spazi per il volontariato all’interno della Casa della salute di Castel S. Pietro Terme e per il basket a Castel Maggiore; per la riqualificazione della viabilità comunale a Monte San Pietro e della piazza del capoluogo ad Alto Reno Terme.

In provincia di Ferrara, Tresignana avrà un contributo di 80 mila euro per riqualificare gli impianti sportivi comunali mentre Fiscaglia otterrà 100 mila euro per le piste ciclopedonali lungo il Po di Volano.

In provincia di Forlì-Cesena sono previsti 100 mila euro di contributi per ogni amministrazione selezionata, destinati a Dovadola alla manutenzione straordinaria dei marciapiedi, a Tredozio alla riqualificazione del centro storico e a Forlimpopoli alla rigenerazione della palestra dell’ex scuola media.

Nel modenese, 99.600 euro serviranno al collegamento delle piste ciclabili e pedonali di Guiglia; 100 mila euro andranno sia a Sestola per il centro servizi e attrezzature per lo sport di persone disabili, sia a Montefiorino per la valorizzazione di attività ricreative e culturali nell’oratorio San Giuseppe, sia a Bastiglia per la manutenzione della viabilità comunale.

Nel parmense, i contributi pari a 100 mila serviranno a realizzare la rete locale in fibra ottica per la sicurezza del territorio e il turismo a Sorbolo Mezzano; 80 mila euro contribuiranno rispettivamente al completamento dell’ostello a Polesine Zibello e dell’area polifunzionale a Bardi e 75 mila euro per l’intervento sulla facciata esterna del museo dell’antica vasca votiva.

In provincia di Piacenza sono previsti 100 mila euro di contributi sia per la viabilità a Vernasca sia per l’area destinata al mercato dell’Alta Valtidone, mentre oltre 82 mila euro contribuiranno al completamento degli interventi sugli impianti sportivi di Ferriere.

Nel ravennate, 96 mila euro serviranno per interventi nella piscina comunale di Casola Valsenio, oltre 76 mila euro per il campo da calcio di Brisighella e quasi 31 mila euro per lavori di manutenzione straordinaria nelle strade di Sant’Agata sul Santerno.

In provincia di Reggio Emilia, Vetto e Toano avranno un contributo di 100 mila euro ciascuno per la riqualificazione del borgo rurale e per la palestra polivalente, Ventasso oltre 96 mila euro per il palaghiaccio di Cerreto Laghi, Canossa oltre 87 mila euro per la realizzazione del parcheggio per la scuola pubblica.

Nel riminese, infine, a Sant’Agata Feltria sono previsti 100 mila euro per la riqualificazione delle piste ciclopedonali, a Poggio Torriana 40 mila euro per il miglioramento sismico del centro sportivo comunale e 56 mila euro a Montescudo-Monte Colombo per la sistemazione del campo sportivo.