Po Fse 2014/2020, obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.4 – Delibera di GR n. 1256 del 22/07/2019 – Allegato 1
Stato
APERTO
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Altro
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 24/07/2019
Scadenza termini partecipazione 10/10/2019 12:00

Presentazione candidatura

Obiettivi

In attuazione del Por Fse 2014/2020, del Patto per il Lavoro e in particolare del Focus Giovani Più del Patto per il Lavoro, l’invito intende dare continuità alla progettazione e realizzazione congiunta tra le autonomie formative regionali, Università ed Enti di formazione professionale accreditati, di un’offerta di percorsi finalizzati a facilitare e accompagnare le transizioni dei giovani dalla formazione universitaria al lavoro, agendo in chiave preventiva di contrasto al fenomeno dei NEET.

In particolare, si intende rendere disponibili ai giovani, nella fase conclusiva dei percorsi universitari e ai neolaureati, opportunità qualificate per accompagnarli nelle transizioni dallo studio al lavoro, ovvero:

  • nella conoscenza delle organizzazioni e del mercato del lavoro;
  • nell’acquisizione delle competenze trasversali, organizzative e relazionali necessarie a completare il profilo di conoscenze acquisite nei percorsi universitari e per stare nelle organizzazioni di lavoro;
  • nell’acquisizione di competenze per gestire la complessità, sviluppare il pensiero critico, adottare nuovi paradigmi decisionali, saper accedere e utilizzare dati e informazioni;
  • nell’apprendimento nei contesti lavorativi e nella formalizzazione delle competenze acquisite;
  • nell’accompagnamento all’inserimento nel mercato del lavoro.

Destinatari

I destinatari sono studenti universitari non occupati, domiciliati o residenti in Emilia-Romagna, che stanno completando un corso di laurea, triennale o magistrale, o neolaureati non occupati degli Atenei con sede in regione.

In particolare, tenuto conto dell’obiettivo di costruire e consolidare reti territoriali, nonché del fatto che le opportunità a valere sull’Invito completano un’offerta di percorsi di transizione resa disponibile a favore di tutti i NEET a valere sul Programma Nazionale Iniziativa per l’Occupazione di Giovani, potranno essere destinatari delle opportunità i giovani che stanno completando o hanno completato il proprio percorso di studi presso Università di Modena e Reggio-Emilia, Università di Ferrara, Università di Bologna, Università di Parma, Università Cattolica sede di Piacenza e Politecnico di Milano sede di Piacenza.

Attività finanziabili

Possono essere candidate operazioni che, nell’articolazione in progetti, permettano di costruire percorsi individualizzati e personalizzati e, quindi, diversi in funzione degli effettivi bisogni e delle specifiche attese e attitudini.

Pertanto, le operazioni candidate devono essere costituite da progetti riconducibili alle macro-azioni di seguito specificate:

  • azioni di orientamento erogabili in modo individualizzato e/o in gruppi;
  • azioni formative per l’acquisizione delle competenze trasversali e organizzative finalizzate all’inserimento e funzionali ad attivare i processi di apprendimento nei contesti lavorativi, comprensive della formazione per la sicurezza sul lavoro, e per gestire la complessità, sviluppare il pensiero critico, adottare nuovi paradigmi decisionali, saper accedere e utilizzare dati e informazioni;
  • azioni di promozione di tirocini nel rispetto di quanto previsto dalla normativa nazionale e regionale di riferimento nonché quanto previsto dalle disposizioni attuative regionali e dei servizi di formalizzazione delle competenze acquisite;
  • servizi per l’accompagnamento al lavoro.

Le operazioni devono fondarsi, pena la non ammissibilità, su un Accordo di Partenariato tra gli Enti di formazione professionale accreditati e gli Atenei con sede in regione come sopra specificato.

Soggetti ammessi alla presentazione della candidatura

Possono candidare operazioni a valere sul presente Invito, in qualità di soggetti gestori titolari, gli organismi accreditati per l’ambito della Formazione superiore ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 177/2003 e ss.mm.ii. o che abbiano presentato domanda di accreditamento per tale ambito entro la data di scadenza dell’Invito in risposta alla quale viene candidata l’operazione.

Le Operazioni devono essere candidate, pena la non ammissibilità, con un Ateneo avente sede nel territorio regionale.

Risorse disponibili

Le risorse pubbliche disponibili sono pari a 1.100.000,00 euro – Fondo sociale europeo 2014/2020 obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.4.

Modalità e termini per la presentazione della candidatura

Le operazioni devono essere compilate esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa web(SIFER 2014-2020) e devono essere inviate alla Pubblica Amministrazione per via telematica entro i termini previsti pena la non ammissibilità.

Al fine di rendere l’offerta orientativa e formativa, oggetto del presente Invito, coerente con le azioni attivate nella propria autonomia dagli Atenei, l’Invito ha le scadenze di presentazione di seguito indicate:

  • Prima scadenza: ore 12.00 del 10 ottobre 2019
  • Seconda scadenza: ore 12.00 del 12 dicembre 2019

La richiesta di finanziamento, completa degli allegati nella stessa richiamati deve essere inviata via posta elettronica certificata all’indirizzo AttuazioneIFL@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il giorno successivo alla data di scadenza telematica in risposta alla quale viene candidata l’operazione, pena la non ammissibilità. La domanda, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, deve essere in regola con le norme sull’imposta di bollo. I soggetti esenti devono indicare nella domanda i riferimenti normativi che giustificano l’esenzione.

L’Accordo di Partenariato, sottoscritto dalle parti, deve essere inviato tramite la procedura applicativa web.

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle valutazioni delle operazioni presentate saranno sottoposti all’approvazione della Giunta Regionale entro 90 giorni dalla loro presentazione.

Termine per l’avvio e la conclusione delle operazioni

Le operazioni dovranno essere attivate di norma entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione “Amministrazione Trasparente” – e concludersi di norma entro 18 mesi dall’avvio.

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione del rischio di frodi e irregolarità.

Obblighi di pubblicazione

Si richiama l’impegno relativo al rispetto degli obblighi di pubblicazione, di cui all’art. 1, commi da 125 a 128 della legge 124/2017, così come modificata dal DL n. 34 del 2019 (in vigore dal 1/5/2019) convertito con modificazioni dalla Legge 28 giugno 2019 n. 58.


Responsabile del procedimento è la Responsabile del Servizio Attuazione degli interventi e delle politiche per l’istruzione, la formazione e il lavoro della Direzione Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa.

Per informazioni AttuazioneIFL@regione.emilia-romagna.it