Po Fse 2014/2020, obiettivo tematico 8, priorità di investimento 8.1 – obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.1 – Delibera di Giunta regionale n. 656 del 29/04/2019, Allegato 1 – Procedura presentazione just in time
Stato
APERTO
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Altro
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 08/05/2019
Scadenza termini partecipazione 12/12/2019 12:00

Presentazione candidatura

Obiettivi

Con l’Invito si intende rendere disponibili azioni mirate di supporto agli interventi di sviluppo locale della Strategia d’Area del Basso Ferrarese “Fare ponti”, approvata con delibera di Giunta regionale n. 2204/2018. In particolare, tale strategia e le relative schede di intervento prevedono interventi formativi, di orientamento e di accompagnamento finalizzati a:

  • contrastare la dispersione scolastica e formativa sia attraverso la creazione di centri di ascolto in cui erogare servizi di orientamento e counseling, sia attraverso un’offerta di percorsi extrascolastici ad alta intensità educativa;
  • promuovere un’occupazione sostenibile e di qualità attraverso interventi orientativi e formativi per il conseguimento di una qualifica professionale, di accompagnamento al lavoro e all’avvio di impresa.

Attività finanziabili

  • Azione 1.a) Misure per il contrasto alla dispersione scolastica e formativa: nuovi servizi educativi/centri di ascolto

Creazione di nuovi servizi educativi/centri di ascolto per l’erogazione di azioni di orientamento e counseling, di cui alla scheda I.2 “PECo – Patto Educativo di Comunità” della strategia di Area – obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.1 – attività a costi reali.

  • Azione 1.b) Misure per il contrasto alla dispersione scolastica e formativa: orientamento e percorsi extrascolastici

Azioni di orientamento e counseling, percorsi extrascolastici anche connessi alle vocazioni del territorio, di cui alla scheda I.2 “PECo – Patto Educativo di Comunità” della Strategia d’Area – obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.1 – attività a costi standard.

  • Azione 2.a) Promozione di un’occupazione sostenibile e di qualità: percorsi di formazione finalizzati all’acquisizione di una qualifica professionale

Percorsi formativi per permettere alle persone l’acquisizione di conoscenze e competenze di cui al Sistema regionale delle qualifiche per il rilascio di una qualifica professionale o di unità di competenze coerente alle attività driver e vocazionali dei territori e per sostenere l’inserimento e l’occupazione qualificata delle persone di cui alla scheda I.3 “GoToJob” della Strategia d’Area – obiettivo tematico 8, priorità di investimento 8.1 – attività a costi standard.

  • Azione 2.b) Promozione di un’occupazione sostenibile e di qualità: sostegno all’auto-imprenditorialità

Azioni orientative, formative e consulenziali per accompagnare le persone che, per proprie aspettative e attitudini, intendono investire in un percorso di lavoro autonomo o di avvio di impresa di cui alla scheda I.3 “GoToJob” della Strategia d’Area – obiettivo tematico 8, priorità di investimento 8.1 – attività a costi standard.

Destinatari

  • Azione 1.a

Per i servizi di primo livello, giovani iscritti alle scuole secondarie di primo grado e secondo grado dell’area, giovani residenti/domiciliati nell’area indipendentemente dalle istituzioni scolastiche frequentate, giovani interessati a costruire percorsi educativi e formativi sul territorio; per gli interventi e i servizi di secondo livello, famiglie e operatori che concorrono alla progettazione e realizzazione dei percorsi educativi, formativi e di crescita dei ragazzi.

  • Azione 1.b

Giovani iscritti alle scuole secondarie di primo grado e secondo grado dell’area, giovani residenti/domiciliati nell’area indipendentemente dalle istituzioni scolastiche frequentate, giovani interessati a costruire percorsi educativi e formativi sul territorio.

  • Azioni 2.a e 2.b

Persone non occupate, residenti o domiciliate in regione Emilia-Romagna in data antecedente l’iscrizione alle attività, che hanno assolto l’obbligo d’istruzione e il diritto-dovere all’istruzione e formazione, e che necessitano di azioni formative per la riduzione del divario fra le competenze richieste dalle imprese coinvolte e firmatarie dell’Accordo di partenariato e le competenze possedute.

Soggetti ammessi alla presentazione della candidatura

  • Azioni 1.a, 1.b e 2.a

Organismi di formazione accreditati ai sensi della normativa regionale vigente per l’ambito Formazione superiore.

  • Azione 2.b

Organismi di formazione accreditati ai sensi della normativa regionale vigente per l’ambito Formazione continua e permanente; soggetti accreditati per la realizzazione di servizi per il lavoro – area 1 nell’ambito provinciale di Ferrara, ai sensi della deliberazione di Giunta regionale n. 1959/2016.

Risorse

Euro 1.500.000,00, così articolate:

  • Euro 500.000 (Azioni 1.a e 1.b) di cui al Programma operativo regionale Fse 2014/2020, obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.1;
  • Euro 1.000.000 (Azioni 2.a e 2.b) di cui al Programma operativo regionale Fse 2014/2020, obiettivo tematico 8.1, priorità di investimento 8.1.

Modalità e termini per la presentazione della candidatura

Le operazioni devono essere compilate esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa web e devono essere inviate alla Pubblica Amministrazione per via telematica a far data dal 3/06/2019 fino a esaurimento delle risorse disponibili e comunque, pena la non ammissibilità:

  • per l’azione 1.a) entro e non oltre le ore 12.00 del 12/12/2019;
  • per le azioni 1.b), 2.a) e 2.b) entro e non oltre le ore 12.00 del 26/03/2020.

La richiesta di finanziamento, completa degli allegati, deve essere inviata via posta elettronica certificata all’indirizzo progval@postacert.regione.emilia-romagna.it firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente entro e non oltre il giorno successivo all’invio telematico della candidatura, pena la non ammissibilità. La domanda deve essere in regola con le norme sull’imposta di bollo. I soggetti esenti devono indicare nella domanda i riferimenti normativi che giustificano l’esenzione.

Gli accordi di cui alle Azioni 1.a), 1.b) e 2.a), sottoscritti dalle parti, devono essere inviati tramite la procedura applicativa web.

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle valutazioni delle operazioni presentate saranno sottoposti all’approvazione della Giunta regionale di norma entro 60 giorni dalla loro presentazione.

Termine per l’avvio delle operazioni

Le operazioni dovranno essere immediatamente cantierabili e pertanto dovranno essere avviate di norma entro 60 giorni dalla data di pubblicazione dell’atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione Amministrazione Trasparente. Eventuali richieste di proroga della data di avvio, adeguatamente motivate, potranno essere autorizzate dal Responsabile del Servizio Programmazione delle politiche dell’istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza attraverso propria nota.

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione del rischio di frodi e irregolarità.

Obblighi di pubblicazione

Si richiama l’impegno relativo al rispetto degli obblighi di pubblicazione di cui all’art. 1, commi 125 e 126 della legge 124 del 2017.


Il Responsabile del procedimento è Francesca Bergamini, Responsabile del Servizio Programmazione delle politiche dell’istruzione, della formazione, del lavoro e della conoscenza della Direzione generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa.

Per informazioni Progval@regione.emilia-romagna.it