Po Fse 2014/2020, obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.4 – Delibera di Giunta regionale n. 648 del 29/04/2019, Allegato 1
Stato
APERTO
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Altro
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 02/05/2019
Scadenza termini partecipazione 11/06/2019 12:00

Presentazione candidatura

Obiettivi

L’invito intende dare prima attuazione a quanto previsto dal Programma regionale in materia di spettacolo. Finalità, obiettivi, azioni prioritarie e indirizzi di attuazione per il triennio 2019-2021, di cui alla deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 192/2019, e a quanto previsto dal Programma triennale per lo sviluppo del settore musicale, di cui alla deliberazione dell’Assemblea legislativa n. 168 del 11/07/2018, per favorire un’occupazione qualificata e lo sviluppo e l’innovazione del sistema dello spettacolo dal vivo.

Le operazioni devono essere finalizzate a formare, qualificare, specializzare e far emergere un sistema di competenze tecniche e professionali che possa fungere da esternalità positiva allo sviluppo del settore e attrarre sul territorio regionale produzioni di qualità.

Destinatari

I destinatari sono persone che hanno assolto l’obbligo d’istruzione e il diritto-dovere all’istruzione e formazione che necessitano di formarsi per ridurre il divario tra le competenze possedute e quelle richieste per esercitare professionalmente il proprio ruolo. I requisiti sono definiti in funzione delle tipologie di azione.

Attività finanziabili

Le operazioni devono essere strutturate in progetti riconducibili alle tipologie di azione riportate di seguito:

  • Percorsi progettati con riferimento al Sistema regionale delle qualifiche che prevedano al termine il conseguimento di un Certificato di competenze o di Qualifica professionale dell’area professionale Produzione artistica dello spettacolo, in attuazione di quanto previsto dal Sistema regionale di formalizzazione e certificazione delle competenze, di cui alla delibera di Giunta regionale n. 739/2013.
  • Percorsi di formazione permanente funzionali ad agevolare, sostenere, migliorare e promuovere l’integrazione e la permanenza nel mercato del lavoro, nonché l’occupabilità e la mobilità professionale di giovani e adulti – ad eccezione di persone inoccupate o inattive – con conoscenze/capacità attinenti l’area professionale acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali.
  • Percorsi di alta formazione a sostegno dei processi di qualificazione, rafforzamento e innovazione del sistema regionale dello spettacolo dal vivo, rivolti a persone con conoscenze e capacità attinenti l’area professionale, acquisite in contesti di apprendimento formali, non formali o informali.

Saranno valutate come prioritarie le operazioni sostenute da accordi formalizzati di collaborazione con i diversi soggetti che, a titolo diverso e con competenze differenti, concorrono al conseguimento degli obiettivi formativi e occupazionali. Tale collaborazione potrà essere finalizzata sia all’attuazione degli interventi, dalla progettazione alla erogazione dell’attività, sia alla promozione.

Soggetti ammessi alla presentazione della candidatura

Possono candidare operazioni, in qualità di soggetti gestori, organismi accreditati alla formazione per l’ambito Formazione superiore o Formazione continua e permanente, ai sensi della normativa regionale vigente, o che abbiano presentato domanda di accreditamento al momento della presentazione dell’operazione.

Possono candidare operazioni, in qualità di soggetti gestori, organismi accreditati per le attività formative nell’ambito dello spettacolo, ai sensi della Legge regionale n. 12/2003 e ss.mm.ii. di cui alle Leggi regionali n. 28/2013 e n.20/2014, o che abbiano presentato domanda di accreditamento al momento della presentazione dell’operazione.

Risorse disponibili

Le risorse pubbliche disponibili sono pari a 2.800.000,00 euro del Fondo sociale europeo 2014/2020, obiettivo tematico 10, priorità di investimento 10.4.

Modalità e termini per la presentazione della candidatura

Le operazioni devono essere compilate esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa webe devono essere inviate alla Pubblica Amministrazione per via telematica entro e non oltre le ore 12.00 del 11/06/2019 pena la non ammissibilità.

La richiesta di finanziamento, completa degli allegati, deve essere inviata per posta elettronica certificata all’indirizzo AttuazioneIFL@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il giorno successivo alla scadenza telematica prevista, pena la non ammissibilità. La domanda, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, deve essere in regola con le norme sull’imposta di bollo. I soggetti esenti devono indicare nella domanda i riferimenti normativi che giustificano l’esenzione.

L’eventuale Protocollo di collaborazione, sottoscritto dalle parti, deve essere inviato tramite la procedura applicativa web.

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle valutazioni delle operazioni presentate saranno sottoposti all’approvazione della Giunta regionale entro 90 giorni dalla data di scadenza del presente invito.

Termine per l’avvio delle operazioni

Le operazioni dovranno essere attivate di norma entro 90 giorni dalla data di pubblicazione dell’atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione Amministrazione trasparente e concludersi di norma entro 12 mesi dall’avvio.

Trattamento dei dati

I dati dei beneficiari sono pubblicati in formato aperto ed elaborati ai fini della prevenzione del rischio di frodi e irregolarità.

Obblighi di pubblicazione

Si richiama l’impegno relativo al rispetto degli obblighi di pubblicazione di cui all’art. 1, commi 125 e 126 della legge 124 del 2017.


Responsabile del procedimento è il Responsabile del Servizio Attuazione degli interventi e delle politiche per l’istruzione, la formazione e il lavoro della Direzione Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa.

Per informazioni AttuazioneIFL@regione.emilia-romagna.it