Programma di sviluppo rurale 2014-2020

Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Imprese
Ente
  • 19.2.01
  • Gal Appennino Bolognese
Data di pubblicazione 11/12/2017
Scadenza termini partecipazione 17/04/2018 23:55
Chiusura procedimento 30/11/2018
Il bando e i documenti utili

Tipo di operazione: Operazione 11A “Qualificazione delle piccole e micro imprese extra-agricole esistenti nelle zone rurali per il mantenimento dei servizi commerciali, di pubblico esercizio, di artigianato e dei servizi a favore delle comunità locali e/o per l’attivazione di servizi/prodotti, anche innovativi, a supporto dello Sviluppo turistico – Leader”

Tipo di operazione PSR: 19.2.02 – Azioni specifiche per contribuire a livello locale al raggiungimento degli obiettivi delle aree tematiche della strategia

Focus area: F6A “Favorire la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese nonché dell’occupazione”

Approvazione: Delibera del Consiglio di Amministrazione del GAL Appennino Bolognese n. 5 del 20 aprile 2017

Beneficiari: Imprese individuali, società (di persone, di capitale, cooperative) e associazioni, non partecipate da soggetti pubblici, con caratteristiche di micro e piccole imprese che svolgono la loro attività nei codici ATECO 2007 ricompresi nelle sezioni e divisioni descritte nell’apposito Allegato H

Tempistica raccolta domande: Dall’11 dicembre 2017 al 17 aprile 2018

Risorse: 1.530.257,41 di euro

Sostegno: Contributi in conto capitale pari al 50% (Zona D) o 40% (Zona C) della spesa ammissibile

Spese ammissibili:

– costruzione/ristrutturazione immobili destinati all’attività aziendale;

– arredi funzionali all’attività;

– macchinari, impianti, attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale;

– impianti, attrezzature per la lavorazione/trasformazione/conservazione dei prodotti e/o servizi offerti o somministrati;

– investimenti funzionali alla vendita;

– allestimenti e dotazioni specifiche per veicoli aziendali strettamente necessari per svolgere l’attività

– investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa quali onorari di professionisti/consulenti e studi di fattibilità, entro il limite massimo del 10% delle stesse; nel caso particolare degli studi di fattibilità, la relativa spesa è riconosciuta a fronte della presentazione di specifici elaborati frutto dell’effettuazione di analisi di mercato, economiche e similari, finalizzate a dimostrare la sostenibilità economico finanziaria del progetto;

– investimenti immateriali quali: acquisizione/sviluppo programmi informatici, acquisizione di brevetti/licenze, promozione e comunicazione.

Modalità presentazione domande di sostegno:

  • on line compilando la specifica modulistica prodotta dal SIAG – Sistema Informativo Agricolo di AGREA e presentazione presso il Gal Appennino Bolognese Per poter compilare la domanda on line è necessario farsi accreditare alla piattaforma con procedura Agrea.
  • presso i Centri Autorizzati di Assistenza Agricola – Caa;

 


Responsabile di procedimento:

Dott. Claudio Ravaglia – Coordinatore  info@bolognappennino.it tel. 051-5278932

Per informazioni tecniche, procedurali e amministrative:

Dott. Stefano Sozzi info@bolognappennino.it tel. 051-5278932

Link di riferimento: bando