Allegato 1 Delibera di GR n. 1674 del 30/10/2017 
Tipologia di bando Acquisizione beni e servizi
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 02/11/2017
Scadenza termini partecipazione 06/12/2017 12:00
Chiusura procedimento 05/03/2018

 

L’invito dà attuazione alle azioni previste dal POR FSE 2014/2020 per il conseguimento dell’obiettivo specifico dell’Incremento dell’occupabilità e della partecipazione al mercato del lavoro delle persone maggiormente vulnerabili. Inoltre, dà attuazione agli impegni sottoscritti con il Patto per il lavoro, rendendo disponibili opportunità formative per l’inclusione sociale e lavorativa che permettano, attraverso un reddito da lavoro anche autonomo, di uscire dalla condizione di svantaggio e marginalità.

L’offerta di cui al presente invito affianca e completa un sistema di interventi per l’inclusione sociale attraverso l’integrazione tra politiche e servizi educativi, del lavoro, sociali e sanitari fondati sulla presa in carico integrata e multidisciplinare attuativi delle Legge regionale 14/2015.

Operazioni finanziabili

Azione 1.

Destinatari: Persone svantaggiate ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge n. 381/1991 ospitate in Comunità pedagogico/terapeutiche aventi sede nel territorio regionale.

Opportunità di formazione formale aggiuntive rispetto alle attività educative e formative svolte dalle persone che sono impegnate in percorsi di recupero e reinserimento sociale e lavorativo in comunità pedagogico/terapeutiche:

  1. azioni di orientamento (max 8 ore)
  2. percorsi di formazione permanente (16-60 ore) per l’acquisizione di competenze di base e/o tecnico-professionali propedeutiche all’attivazione di un tirocinio.
  3. tirocini di tipo c e d con una durata massima di 3 mesi e realizzati nel rispetto di quanto previsto dalla Legge regionale n. 17/2005 e s.m.i. e dalle relative disposizioni attuative
  4. servizio di formalizzazione degli esiti del tirocinio
  5. percorsi di formazione aventi a riferimento il SRQ e il SFRC, progettati avendo a riferimento le qualifiche regionali individuate nella DGR n 1695/2010 e ss.mm.ii. Non potranno essere candidati progetti aventi a riferimento la formazione regolamentata, compresi i corsi per operatore socio-sanitario (OSS), di estetista e di acconciatore. Durata dei percorsi e percentuale di stage dovranno essere coerenti con quanto previsto dalla DGR n. 1298/2015.

Azione 2.

Destinatari: Persone svantaggiate ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge n. 381/1991 in carico a strutture riabilitative aventi sede nel territorio regionale.

Opportunità orientative e di formazione che costituiscono parte integrante di percorsi di riabilitazione strutturati per accompagnare le persone in carico a strutture riabilitative nel percorso di reinserimento sociale e di autonomia.

  1. azioni di orientamento (max 46 ore)
  2. percorsi di formazione permanente (16-60 ore) per l’acquisizione di competenze di base e/o tecnico-professionali propedeutiche all’attivazione di un tirocinio.
  3. tirocini di tipo c e d con una durata massima di 3 mesi o fino a 6 mesi nel caso di tirocini che prevedano un impegno orario settimanale inferiore o uguale a 25 ore e realizzati nel rispetto di quanto previsto dalla Legge regionale n. 17/2005 e s.m.i. e dalle relative disposizioni attuative
  4. servizio di formalizzazione degli esiti del tirocinio
  5. attività di sostegno alle persone nei contesti formativi nel rispetto dello standard di 20 ore mensili di presenza nel contesto formativo, fino ad un massimo di 80 ore in funzione della durata della formazione.
  6. attività di sostegno alle persone nei contesti lavorativi fino ad un massimo di 16 ore mensili e un totale massimo di ore finanziabili complessive per ciascuna persona di 120 ore.

Azione 3.

Destinatari: Persone vittime di tratta e/o di violenza, anche di genere, in carico ai servizi competenti.

Operazioni progettate e realizzate in una rete di partenariato di livello regionale, finalizzate ad offrire risposte integrate e adeguate ai bisogni delle persone per uscire dalla marginalità e raggiungere l’inclusione sociale attraverso l’autonomia anche economica e l’inclusione lavorativa.

  1. azioni di orientamento (max 12 ore)
  2. percorsi di formazione permanente (16-60 ore) per l’acquisizione di competenze di base e/o tecnico professionali propedeutiche all’attivazione di un tirocinio
  3. tirocini di tipo c e d con una durata massima di 3 mesi e realizzati nel rispetto di quanto previsto dalla legge regionale n. 17/2005 e s.m.i. e dalle relative disposizioni attuative
  4. servizio di formalizzazione degli esiti del tirocinio.

Soggetti ammessi alla presentazione delle operazioni

  • Organismi accreditati (o che abbiano presentato domanda di accreditamento per tali ambiti entro la data di scadenza dell’Invito;) per l’ambito “Formazione superiore” o per l’ambito “Formazione continua e permanente” e per l’ambito aggiuntivo “Utenze Speciali”;
  • Soggetti accreditati per la realizzazione di servizi per il lavoro – area 2 Supporto all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale di soggetti fragili e vulnerabili ai sensi di quanto previsto dalla deliberazione di Giunta regionale n. 1959/2016 o che abbiano presentato domanda di  accreditamento per tale ambito entro la data di scadenza del presente Invito

L’operazione deve fondarsi su un partenariato attuativo che, per quanto attiene i soggetti accreditati per la realizzazione di servizi per il lavoro – area 2, potranno erogare le misure esclusivamente nelle sedi accreditate.

Risorse

euro 1.900.000,00 di cui al Programma Operativo Regionale FSE 2014/2020 di cui

  • Azione 1: 550.000,00
  • Azione 2: 350.000,00
  • Azione 3: 1.000.000,00

Modalità e termini per la presentazione delle operazioni

Le Operazioni candidate dovranno essere compilate esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa web, disponibile all’indirizzo https://sifer.regione.emilia-romagna.it e dovranno essere inviate alla Pubblica Amministrazione per via telematica entro e non oltre le ore 12.00 del 06/12/2017, pena la non ammissibilità.

La richiesta di finanziamento, completa degli allegati nella stessa richiamati e dell’eventuale Accordo di partenariato di cui al punto F) dell’Invito, dovrà essere inviata via posta elettronica certificata all’indirizzo AttuazioneIFL@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il giorno successivo alla scadenza telematica prevista, pena la non ammissibilità.  La domanda, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, dovrà essere in regola con le norme sull’imposta di bollo.


Il Responsabile del procedimento ai sensi della L.241/90 ss.mm.ii. è la Responsabile del Servizio Attuazione degli interventi e delle politiche per l’istruzione, la formazione e il lavoro della Direzione Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa.

Per informazioni è possibile contattare il Servizio inviando una email all’indirizzo AttuazioneIFL@regione.emilia-romagna.it.

Documentazione