Allegato 1 Delibera di GR n. 759 del 05/06/2017
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Altro
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 09/06/2017
Scadenza termini partecipazione 18/07/2017 12:00

 

L’invito intende dare attuazione a quanto previsto dal Piano delle attività 2017 approvato con la deliberazione di Giunta regionale n. 214 del 27 febbraio 2017, rendendo disponibili per i giovani certificati ai sensi della L. 104/92 misure orientative e formative a sostegno delle transizioni dai percorsi educativi e formativi verso il lavoro.

Obiettivi specifici

Gli interventi previsti hanno l’obiettivo di condurre all’elaborazione e attuazione di un progetto individuale di transizione che accompagni il giovane a una dimensione lavorativa e che, quindi, costituisca la base per i futuri percorsi di inserimento lavorativo che saranno realizzati dagli Uffici del collocamento mirato secondo quanto previsto dalla Legge n. 68/99.

Destinatari

I destinatari sono:

  • studenti frequentanti gli ultimi anni del proprio percorso formativo ed educativo (Azione 1), individuati dalle Istituzioni Scolastiche;
  • giovani che hanno da poco terminato il proprio percorso di istruzione o istruzione e formazione professionale (Azione 2), in carico ai Servizi Socio-Sanitari;

che presentano, in entrambi i casi, disabilità certificata ai sensi della L. 104/92.

Azioni finanziabili

Le operazioni, e pertanto i progetti che le costituiscono, dovranno avere a riferimento una specifica area target di politiche territoriali fra quelle di seguito elencate:

  • Aree urbane: Bologna, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini;
  • Aree interne: Montagna occidentale, Montagna centrale, Montagna Orientale, Delta del Po;
  • Area del sisma.

Le operazioni dovranno avere a riferimento una delle due seguenti azioni:

  • Azione 1

Interventi e percorsi a carattere orientativo e di rafforzamento dell’autonomia individuale, anche fruibili in modo individualizzato, personalizzato e flessibile, per gli studenti frequentanti gli ultimi anni del proprio percorso formativo ed educativo, volti a porre le condizioni per i successivi percorsi di transizione dalla scuola alla dimensione lavorativa e, quindi, alla elaborazione di un progetto individuale di transizione.

Tali attività di arricchimento curricolare, finalizzate al potenziamento delle autonomie e delle abilità, potranno essere realizzate sia in contesti laboratoriali, nell’ambito delle disponibilità degli Istituti scolastici e/o degli Enti di formazione, sia in contesti d’impresa.

Le operazioni potranno essere articolate nelle seguenti misure:

1.1) Azioni di orientamento;

1.2) Percorsi funzionali ad agevolare la transizione;

1.3)  Progetto a costi reali per il rimborso dei trasporti speciali.

  • Azione 2

Interventi e percorsi formativi a carattere orientativo, rivolti ai giovani che hanno da poco terminato il proprio percorso di istruzione o istruzione e formazione professionale, attuativi del progetto individuale di transizione, e finalizzati al potenziamento delle autonomie, alla valorizzazione delle competenze e capacità possedute e all’acquisizione di competenze specifiche.

Le operazioni potranno essere articolate nelle seguenti misure:

2.1) Azioni di accoglienza e orientamento specialistico;

2.2) Attività di sostegno alle persone nei contesti formativi;

2.3) Tirocini;

2.4) Percorsi di formazione permanente;

2.5) Progetto a costi reali per il rimborso dei trasporti speciali.

Soggetti ammessi alla presentazione delle operazioni

Potranno candidare operazioni a valere sul presente invito, in qualità di soggetti gestori, organismi accreditati per l’ambito della “Formazione superiore” e l’ambito aggiuntivo “Utenze Speciali” ai sensi della normativa regionale vigente o che abbiano presentato domanda di accreditamento per tali ambiti al momento della presentazione dell’operazione.

Risorse disponibili

2 milioni di euro Fondo regionale per l’occupazione delle persone con disabilità, così suddivisi:

  • 1,4 milioni di euro per l’Azione 1
  • 600mila euro per l’Azione 2

Le operazioni approvate potranno essere finanziate in overbooking con risorse POR FSE 2014/2020.

Modalità e termini per la presentazione delle operazioni

Le operazioni dovranno essere compilate esclusivamente attraverso l’apposita procedura applicativa web, disponibile all’indirizzo https://sifer.regione.emilia-romagna.it e dovranno essere inviate alla Regione Emilia-Romagna per via telematica entro e non oltre le ore 12.00 del 18/07/2017, pena la non ammissibilità.

La richiesta di finanziamento, completa degli allegati previsti e del “Piano di intervento territoriale” specifico per ciascuna azione, dovrà essere inviata via posta elettronica certificata all’indirizzo AttuazioneIFL@postacert.regione.emilia-romagna.it entro e non oltre il giorno successivo alla data di presentazione telematica, pena la non ammissibilità. La domanda, firmata digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente, dovrà essere in regola con le norme sull’imposta di bollo. I soggetti esenti dovranno indicare nella domanda i riferimenti normativi che giustificano l’esenzione.

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle valutazioni delle operazioni presentate saranno sottoposti all’approvazione della Giunta Regionale entro 90 giorni dalla data di scadenza del presente Invito.

Termine per l’avvio

Le operazioni dovranno essere attivate di norma entro 60 gironi. dalla data di pubblicazione dell’atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione “Amministrazione Trasparente” – e concludersi di norma entro 12 mesi dall’avvio.


Il Responsabile del procedimento è il Responsabile del Servizio Attuazione degli interventi e delle politiche per l’istruzione, la formazione e il lavoro della Direzione Economia della Conoscenza, del Lavoro e dell’Impresa.

Per informazioni:AttuazioneIFL@regione.emilia-romagna.it.

Documentazione
Altra documentazione