Allegato 4 Delibera di GR n. 686 del 16/05/2016
Tipologia di bando Agevolazioni, finanziamenti, contributi
Destinatari
  • Altro
Ente
  • Regione Emilia-Romagna
Data di pubblicazione 20/05/2016
Scadenza termini partecipazione 30/06/2016 12:00
Chiusura procedimento 28/09/2016

L’invito intende concorrere agli obiettivi del Piano triennale regionale 2016–2018 Rete Politecnica, dando attuazione al Piano annuale 2016. In particolare, intende rendere disponibile un’offerta di percorsi IFTS da avviarsi nel 2016 per il rilascio del certificato di istruzione tecnica superiore.

Soggetti ammessi a presentare operazioni

Organismi accreditati (o che abbiano presentato domanda di accreditamento al momento della candidatura) per l’ambito della formazione superiore ai sensi della normativa regionale vigente. Gli organismi devono operare in partenariato con istituti secondari superiori con sede nel territorio regionale, con università aventi, di norma, sede in regione e con imprese.

Azioni finanziabili

Percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) aventi a riferimento le seguenti specializzazioni nazionali:

  • Tecniche per la realizzazione artigianale di prodotti del made in Italy
  • Tecniche di disegno e progettazione industriale
  • Tecniche di industrializzazione del prodotto e del processo
  • Tecniche per la programmazione della produzione e la logistica
  • Tecniche di installazione e manutenzione di impianti civili e industriali
  • Tecniche dei sistemi di sicurezza ambientali e qualità dei processi industriali
  • Tecniche di monitoraggio e gestione del territorio e dell’ambiente
  • Tecniche di manutenzione, riparazione e collaudo degli apparecchi dispositivi diagnostici
  • Tecniche di organizzazione e gestione del cantiere edile
  • Tecniche innovative per l’edilizia
  • Tecniche per la sicurezza delle reti e dei sistemi
  • Tecniche per la progettazione e lo sviluppo di applicazioni informatiche
  • Tecniche per l’integrazione dei sistemi e di apparati TLC
  • Tecniche per la progettazione e gestione di database
  • Tecniche di informatica medica
  • Tecniche di produzione multimediale
  • Tecniche di allestimento scenico
  • Tecniche per l’amministrazione economico-finanziaria
  • Tecniche di progettazione e realizzazione di processi artigianali e di trasformazione agroalimentare con produzioni tipiche del territorio e della tradizione enogastronomica
  • Tecniche per la promozione di prodotti e servizi turistici con attenzione alle risorse, opportunità ed eventi del territorio

Potranno essere candidate operazioni costituite da un unico progetto corsuale e relativo progetto di certificazione.

Caratteristiche dei percorsi

I percorsi candidati dovranno

  • durare 800 ore, di cui almeno il 30% di stage
  • avere a riferimento gli standard nazionali, declinati rispetto alle specificità del mercato del lavoro territoriale
  • corrispondere alla richiesta di competenze tecnico-professionali delle imprese, in particolare delle PMI
  • valorizzare la complementarietà con la rete ITS, evitando ridondanze e sovrapposizioni
  • prevedere un numero minimo di 20 allievi
  • rilasciare al termine il certificato di specializzazione tecnica superiore a valenza nazionale e, agli allievi che non completino il percorso e ne facciano richiesta, la “Dichiarazione intermedia” con indicazione delle competenze acquisite

Destinatari

Giovani e adulti non occupati o occupati in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore. L’accesso è consentito anche a coloro che sono in possesso dell’ammissione al quinto anno dei percorsi liceali, nonché a coloro che non hanno il diploma, previo accreditamento delle competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, formazione e lavoro.

Risorse disponibili

Saranno selezionati al massimo 40 percorsi annuali IFTS, finanziati con risorse del PO FSE 2014/2020, Obiettivo tematico 10 – priorità di investimento 10.4.

Modalità e termini per la presentazione delle operazioni

Le operazioni dovranno essere compilate attraverso l’apposita procedura web disponibile all’indirizzo https://sifer.regione.emilia-romagna.it e inviate per via telematica entro e non oltre le ore 12.00 del 30/06/2016.

Dopo l’invio telematico, la richiesta di finanziamento, completa degli allegati e della “Dichiarazione di impegno”, dovrà essere firmata digitalmente dal legale rappresentante e – in regola con la vigente normativa per l’assolvimento del bollo virtuale – inviata via PEC alla Regione entro e non oltre il giorno successivo alla scadenza telematica.

In alternativa, potrà essere stampata, firmata dal legale Rappresentante e – completa degli allegati e in regola con la normativa in materia di bollo – spedita a mezzo raccomandata entro e non oltre il giorno successivo alla scadenza telematica. In caso di consegna a mano o tramite corriere, questa dovrà avvenire dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00-13.00 e la documentazione dovrà pervenire entro le ore 12.00 del giorno successivo alla scadenza telematica.

Priorità

Sarà data priorità agli interventi capaci di:

  • rispondere alle linee sviluppo territoriale indicate nel Documento Strategico Regionale
  • supportare i processi di innovazione, sviluppo e riposizionamento di imprese o comparti\filiere in coerenza con la Strategia regionale di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente
  • formare competenze per lo sviluppo sostenibile delle imprese
  • garantire collaborazione tra istituzioni, autonomie educative e formative ed imprese

Tempi ed esiti delle istruttorie

Gli esiti delle valutazioni e delle selezioni delle operazioni saranno sottoposti all’approvazione degli organi competenti entro 90 giorni dalla data di scadenza del presente Invito.

Termine per l’avvio

(Punto modificato dalla Delibera di GR n. 830 del 06/062016)

Le operazioni dovranno essere attivate improrogabilmente entro e non il 30 novembre 2016, e comunque non prima della data di pubblicazione dell’atto di finanziamento sul sito web istituzionale nella sezione “Amministrazione Trasparente”. Non potranno essere richiesti slittamenti di avvio della attività e nel caso di non avvio entro tale termine le Operazioni saranno revocate. Per tutte le operazioni eventuali posticipi della data di termine delle iscrizioni prevista in sede di presentazione, nel rispetto della data ultima di avvio prevista dal presente invito, dovranno essere tempestivamente comunicati al fine di permettere l’adeguata informazione e pubblicizzazione delle iniziative ai potenziali destinatari e pertanto per garantire pari opportunità di accesso alla formazione. In ogni caso non potranno essere anticipati i termini di scadenza delle iscrizioni rispetto alle date riportate in sede di progettazione.


Il Responsabile del procedimento è Francesca Bergamini, Responsabile del Servizio Programmazione, valutazione e interventi regionali nell’ambito delle politiche della formazione e del lavoro della Direzione Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa.

Per informazioni: progval@regione.emilia-romagna.it

Documentazione
Altra documentazione