Rivolto a universitari e neolaureati, promuove i temi della rigenerazione urbana.

“Con questo bando, onoriamo nel migliore dei modi l’esperienza e la capacità che Giacomo ha sempre profuso a beneficio del territorio della Città metropolitana di Bologna”. Queste le parole di Raffaele Donini, assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Programmazione territoriale, nel suo intervento a Palazzo Malvezzi per la presentazione della prima edizione del bando “Premio Giacomo Venturi”.

Rigenerazione urbana, sostenibilità, riduzione del consumo di suolo i temi al centro del bando, promosso da Legacoop Bologna e Istituto nazionale di urbanistica (Inu), con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, della Città metropolitana di Bologna e del Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna.

“Abbiamo accettato con entusiasmo di patrocinare quest’iniziativa – ha aggiunto Donini – per ragioni evidenti. Prima fra tutte, perché si addice perfettamente a quella che è stata l’esperienza di governo, umana e professionale, di Giacomo Venturi. E’ un modo per ricordarlo, per far rivivere l’impegno di un amministratore sempre molto attento alla cura e allo sviluppo del territorio”. Inoltre, ha proseguito Donini, “abbiamo riaperto il ‘cantiere’ della nuova legge urbanistica regionale, che avrà come stella polare la rigenerazione urbana, in un’ottica di netta riduzione di consumo del suolo, e della sua valorizzazione”.

Il “Premio Giacomo Venturi”, rivolto a universitari e neolaureati, “ha anche il merito di sollecitare competenze diffuse, che ci sono. In quest’iniziativa, dunque – ha concluso Donini – c’è tutto Giacomo: il suo interesse per la pianificazione, l’impegno concreto per la cura e lo sviluppo del territorio, l’attenzione all’urbanistica sostenibile, ma anche la valorizzazione delle competenze, la partecipazione dei cittadini e il dialogo sui grandi temi d’interesse pubblico”.

 

Il premio
I premi, che verranno assegnati a ottobre in occasione di un evento pubblico di commemorazione di Giacomo Venturi, sono destinati sia a studenti che neolaureati. Consistono nell’iscrizione gratuita all’Inu per un biennio e in una somma di denaro dell’importo di 1.000 euro per il primo classificato nella categoria “studenti” e un premio di 2.500 euro oltre alla pubblicazione di una sintesi della tesi su Urbanistica Informazioni per il primo classificato per la categoria “neolaureati”.

Il 14 marzo si terrà il convegno “Rinascimento urbano: rigenerazione del territorio e degli edifici per un contenimento del consumo di suolo e riuso del suolo edificato, a partire dalle 9.00, nell’Aula Magna della Regione Emilia-Romagna, in viale Aldo Moro 30. “Rinascimento urbano” è organizzato da Legacoop Bologna, in collaborazione con Legacoop Emilia-Romagna e Associazione Nazionale delle Cooperative di Produzione e Lavoro (Ancpl). Sono previsti gli interventi di docenti, architetti, cooperatori, rappresentati delle istituzioni e di rappresentanti di organizzazioni economiche locali e nazionali. Nel corso del convegno saranno presentati i contributi di Legacoop e Ancpl alla discussione sulle leggi in materia di urbanistica e consumo di suolo.