“La soppressione delle fermate Castel San Pietro Terme, Varignana e Ozzano, relativamente al treno regionale 11524 Rimini-Bologna, ha carattere definitivo nelle intenzioni di Trenitalia?”. A chiederlo, in una interrogazione alla Giunta, sono i consiglieri Francesca Marchetti (prima firmataria) e Roberto Poli del Pd.

“Con l’entrata in vigore dell’orario estivo 2015 di Trenitalia- sottolineano i consiglieri- i pendolari di Castel San Pietro Terme, Varignana e Ozzano hanno visto soppresse le fermate effettuate nelle tre località dal treno regionale 11524 Rimini-Bologna, in una fascia oraria molto utilizzata da lavoratori pendolari. Si tratta di una decisione presa senza il coinvolgimento dei Comuni interessati e dei comitati locali dei pendolari”.

“Questa cancellazione- aggiungono- va ad aggiungersi, per gli utenti di Varignana, a quelle già attuate, 14 su 32 fermate complessive, a partire dal luglio 2014. A distanza di quasi un anno, non solo le richieste di ripristino di alcuni treni fondamentali per lo spostamento dei pendolari sono rimaste inascoltate, se si eccettua il ripristino del treno regionale 3013 delle 18.06, ma si va ad aggiungere un’ulteriore cancellazione ed un ulteriore disagio”.

Per queste motivazioni, Marchetti e Poli, nel sollecitare Trenitalia a un “maggiore coinvolgimento, su queste scelte, di amministrazioni locali e comitati dei pendolari”, chiedono alla Giunta “quali risultati stia portando il lavoro svolto in questi mesi dalla Regione, teso ad ottenere il ripristino di alcune delle fermate soppresse nel luglio scorso”.

ALLEGATI

Interrogazione pendolari Castel San Pietro Terme_Varignana_Ozzano

Risposta Assessore Donini